Recensioni: Alter Ego – di Vittoria Mazzucco


Il libro che recensiamo è della professoressa Vittoria Mazzucco, docente di Francese, nonchè brillante poetessa.

La recensione è a cura del poeta e scrittore – membro del Direttivo Aquadro, dott. Dino Artone

Questa silloge poetica riporta cinque capitoli, o forse sembianze, in cui pare esprimersi o apparire l’alter ego di Vittoria: Qui e altrove, Cuore e sensibilità, L’infinito e il nulla, Oltre, Cocci di ricordi.

Dovessi convincermi che essi sono presentati in una cronologia temporale della sua biografia, piuttosto che in una escalation emotiva o passionale, darebbe utili indicazioni se io fossi uno psicanalista o uno psicologo. Sennò si tratta, come mi convinco, di una miriade di lampi, éclairs, flashes…, Insomma balenìi di immagini, condizioni e situazioni proposte dal suo multiforme e spesso irridente alter ego che sa, e non lo nasconde, di essere sadico ma sovente anche suo complice.

E lei sembra sapersi vendicare qua e là, facendosi poeticamente “ àltera “ dell’alter ego.

Voglio dire, insomma, che il gioco verbale e poetico di Vittoria, sapiente quasi fosse una poetessa di stagionate stagioni, mi ha forse distratto dal tradizionale esame critico del testo, piacendomi di averlo letto davvero con divertissement.

Dino Artone